Il Progetto

Il progetto Life+ RESAFE determinerà significativi impatti positive a livello ambientale. L’obiettivo principale del progetto consiste nella dimostrazione dell’uso di un innovativo fertilizzante che consentirà di ridurre l’impiego di fertilizzanti chimici e minerali in agricoltura, dal momento che i nutrienti necessari per l’azione fertilizzante saranno ottenuti in maniera naturale dai rifiuti organici urbani (UOW), residui organici agricoli (FOR) e dal bio-char grazie all’impiego di una complessa miscela enzimatica. L’uso di ognuno di questi tre componenti ha un valore ambientale significativo:

  • UOW è prodotto in maniera costante da tutte le attività umane, il che lo rende una fonte di nutrienti ecologica e di qualità. Il suo uso consentirà di diminuire la quantità di rifiuti destinati alle discariche.
  • FOR presenta le stesse caratteristiche e il suo smaltimento, essendo complesso e costoso, rappresenta spesso un problema per gli agricoltori europei. In aggiunta non è possibile in molti casi impiegare il FOR senza che venga precedentemente trattato.
  • Infine l’utilizzo del bio-char può ridurre in maniera consistente l’impatto globale del settore agricolo: quando usato come componente fertilizzante migliora la qualità dell’acqua, accresce la fertilità del suolo e aumenta la produttività agricola; per queste ragioni il bio-char favorisce in maniera significativa la crescita delle piante e aumenta l’efficacia dei fertilizzanti a base di azoto. Inoltre i suoli arricchiti con il bio-char presentano migliori caratteristiche chimiche (porosità e grandezza delle particelle), maggiore fertilità e produttività e possono supportare una produzione agricola più consistente, mentre i suoli non trattati si impoveriscono velocemente, forzando i contadini ad abbandonare i campi e sottoporli ad addebbiatura e a creare nuovi spazi da coltivare attraverso il disboscamento. Oltre a questo, dal momento che il bio-char viene ottenuto attraverso pirolisi e anche possibile produrre energia pulita, generando in questo modo un beneficio ulteriore senza che comporti cambiamenti all’infrastruttura. Il bio-char prodotto può essere sparsa usando i macchinari tradizionali per l’aratura o con le apparecchiature per la distribuzione dei fertilizzanti. Il principale fattore limitante ad un largo uso di fertilizzanti organici è spesso legato ad un uso incorretto dei materiali grezzi che determina una scarsa qualità del prodotto finale. RESAFE consentirà di migliorare tutta la catena di produzione, cominciando dal trattamento separato del UOW, FOR e Bio-char.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS